LEAP-RE  

LEAP-RE (Long-Term Joint EU-AU Research and Innovation Partnership on Renewable Energy) è un progetto finanziato da Horizon 2020, nell’ambito della call H2020 LC-SC3-JA-5-2020.

La durata del progetto è di 63 mesi a partire dal 1 ottobre 2020.

LEAP-RE cerca di creare una partnership di lungo termine di stakeholder africani ed europei nel campo delle energie rinnovabili. Entro 5 anni, il progetto si propone di sostenere progetti in collaborazione di ricerca e innovazione, e svilupperà innovazioni nell’ambito delle energie rinnovabili direttamente come parte del progetto.

LEAP-RE si basa sull'esperienza di organizzazioni provenienti da tutti i continenti e impegnate in tutti i settori: governo, ricerca e università, settore privato e società civile. Insieme, condivideranno conoscenze e metodi per contribuire efficacemente alla lotta al cambiamento climatico, consentendo l'accesso per tutti ad una energia pulita.

Il progetto vanta un consorzio che include 96 partner provenienti da 34 paesi e 2 organizzazioni internazionali, che garantisce un'ampia copertura in termini tematici, geografici e di stakeholder, e mira a dimostrare la fattibilità della collaborazione e stabilire fiducia in vista di un partenariato a lungo termine che affronti il periodo post-2025.

LEAP-RE è strutturato su tre pilastri: Il pilastro 1 si concentra sul finanziamento esterno della ricerca e sullo sviluppo delle capacità attuato attraverso inviti aperti a presentare proposte; Il pilastro 2 riunisce operatori europei e africani in 8 progetti di ricerca e/o innovazione, selezionati all'inizio del 2020 dal consorzio; Il pilastro 3 consiste nella gestione del programma LEAP-RE, e di tutte le attività strategiche atte a sviluppare e rafforzare il futuro partenariato AU-UE a lungo termine. Il CNR nello specifico parteciperà ampiamente al pilastro 2.

LEAP-RE è articolato in 17 Work Package. Il CNR è coinvolto nel WP9, denominato Atlante Geotermico per l'Africa, con le seguenti principali attività: task 1) raccolta di tutti i dati geologico-strutturali, geochimici, geofisici, termici e petrofisici esistenti necessari per la caratterizzazione del sottosuolo e dei sistemi geotermici Africani; task 4) utilizzo di tutti i dati resi disponibili dai tasks precedenti per realizzare l’Atlante Geotermico dell’Africa; task 5) creazione di collegamenti tra ricercatori e istituzioni africani ed europei.

Responsabile scientifico per il CNR: Eugenio Trumpy (CNR-IGG, eugenio.trumpy(at)igg.cnr(dot)it

Link al sito web di progetto: https://www.leap-re.eu/