NomeAndrea
CognomeDini
SedePisa
Emailandrea.dini(at)igg.cnr(dot)it
RuoloRicercatore
Telefono050 6212370
Research Gate Linkwww.researchgate.net/profile/Andrea_Dini
Google Scholar linkscholar.google.it/citations?user=l1ybHhoAAAAJ&hl=it
Altro link webcnr-it.academia.edu/AndreaDini

FORMAZIONE

  • Attuale (dal 2008): Ricercatore, Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto Geoscienze e Georisorse.
  • 1999-2008: Ricercatore TD (ai sensi del 1° comma dell’art. 36 della Legge n.70/75) presso IGG-CNR Pisa.
  • 1998-1999: Consulente per la compagnia mineraria “Sardinia Gold Mining S.p.A.”
  • 1997: PhD in Scienze della Terra (Petrologia intrusioni granitiche), Università di Pisa.
  • 1992: Laurea in Scienze Geologiche (Giacimenti minerari), Università di Pisa.

ATTIVITA’ SCIENTIFICA

  • Studio dei processi magmatico-idrotermali in contesti orogenici e post-collisionali con particolare attenzione ai giacimenti idrotermali, ai sistemi pegmatitici e ai sistemi geotermici legati alle intrusioni granitiche. L’attività è concentrata della regione Mediterranea ma altri progetti/collaborazioni sono in corso in Antartide, Brasile, Madagascar, Oceano Atlantico-Artico, Perù e Bulgaria. L’attività di ricerca spazia dalla definizione delle geometrie dei corpi intrusivi e idrotermali, alla caratterizzazione petrografica e geochimico-isotopica di rocce magmatiche e idrotermali (maggiori, tracce, isotopi di Sr-Nd-Pb-B-O-H), alla datazione isotopica di minerali magmatici e idrotermali (Rb-Sr, U-Pb), fino allo studio di dettaglio di minerali magmatici e idrotermali (tormalina, biotite, ilvaite, hedenbergite, solfuri, etc.).
  • Studio dei processi di serpentinizzazione e carbonatazione di rocce ultramafiche in contesti oceanici e in complessi ofiolitici.
  • Tracciamento geochimico e isotopico (Pb) di manufatti e materiali provenienti da contesti archeologici di epoca classica, medievale e rinascimentale.
  • Autore di circa 70 pubblicazioni scientifiche, in prevalenza su riviste internazionali soggette a peer review. H-index: 17 (fonte ISI WEB of Knowledge e Scopus); 19 (Google Scholar).

PREMI E INVITI

  • 2014-2015: Visiting Professor presso il “Department de Sciences de la Terre e de l’Environnement” Universitè de Geneve (Svizzera).
  • 2007: Conferimento del Premio “Johndino Nogara” della Società Italiana di Mineralogia e Petrologia per gli studi effettuati nel campo dei giacimenti minerari.

ATTIVITA’ E RESPONSABILITA’ PROFESSIONALI

  • 2015-2018: WorkPackage leader nel Progetto Europeo Horizon2020 “DESCRAMBLE” (Drilling in dEep, Super-CRitical AMBients of continentaL Europe; 640573, Topic LCE-02-2014).
  • 2015: Responsabile italiano del progetto finanziato dalla “Fondation Herbette” (Università di Losanna, Svizzera) ”Ion Microprobe analysis of boron, oxygen and hydrogen isotopes in hydrothermal systems” svolto presso l’Università di Losanna.
  • 2014-2015: Responsabile italiano del progetto finanziato da SNF (Swiss National Science Foundation; IZK0Z2_155752) ” Timescales of crustal magmatism and associated hydrothermal systems in Tuscany and implications for the geothermal field of Larderello” svolto presso l’Università di Ginevra.
  • 2008-2010: Responsabile dell’unità IGG-CNR per il progetto PRIN-MIUR: "Flusso di magma e crescita delle intrusioni ignee tabulari" (2008PN8Z9K_002; Coordinatore Nazionale prof. Sergio Rocchi, Università di Pisa)
  • 2001-2003: Responsabile del Progetto CNR-Agenzia 2000_Giovani: “Interdisciplinary study (B, O, Sr, Nd isotopes, fluid inclusions, mineral chemistry) of tourmaline in Tertiary granitic rocks from Tuscany (Italy): implication for crustal processes and geochemical behaviour of boron” (CNRG00C4AE)
  • Partecipante ai seguenti progetti IGG-CNR e PNRA:
    • The Ritmare Flagship Project (2012-2014): Planning of the Deep Marine Environment and the Open Sea, supported by the Ministry of Education, Universities and Research;
    • IMAGE project (2013-2016): Integrated Methods for Advanced Geothermal Exploration; European 7thFP project; XXI Spedizione Italiana in Antartide (Inversno 2005-2006).
  • Responsabile del laboratorio di Separazione Minerali – Petroteca di IGG-CNR Pisa.
  • Revisore per giornali internazionali (ISI), per progetti SNF (Svizzera), NSF (USA) e GACR (Czech Rep.).
  • Tutore e co-tutore di 19 tesi di Master e 3 Tesi di Dottorato presso i Dipartimenti di Scienze della Terra dell’Università di Pisa e Firenze.
  • Co-tutore di 6 Tesi di Master e 1 Tesi di Dottorato presso l’Università di Ginevra.
  • Organizzatore di numerose iniziative di divulgazione scientifica (esposizioni, conferenze, articoli, laboratori didattici) nel campo della mineralogia e dei giacimenti minerari.

PUBBLICAZIONI SCELTE

  • Vezzoni S., Dini A. and Rocchi S. (2016) Reverse telescoping in a distal skarn system (Campiglia Marittima, Italy). Ore Geology Review, 77, 176-193. doi: 10.1016/j.oregeorev.2016.03.001
  • Farina F., Dini A., Rocchi S. and Stevens G. (2014) Extreme mineral-scale Sr isotope heterogeneity in granites by disequilibrium melting of the crust. Earth and Planetary Science Letters, 399,103–115. doi: 10.1016/j.epsl.2014.05.018
  • Benvenuti M., Dini A., D’Orazio M., Chiarantini L., Corretti A. and Costagliola P. (2013) The tungsten and tin signature of iron ores from Elba Island (Italy): a tool for provenance studies of iron production in the Mediterranean region. Archaeometry, 55, 479–506. doi: 10.1111/j.1475-4754.2012.00692.x
  • Dini A., Mazzarini F., Musumeci G. and Rocchi S. (2008) Multiple hydro-fracturing by boron-rich fluids in the Late Miocene contact aureole of eastern Elba Island (Tuscany, Italy). Terra Nova, 2011, 103-114. doi: 10.1111/j.1365-3121.2008.00823.x
  • Dini A., Gianelli G., Puxeddu M. and Ruggieri G., (2005). Origin and evolution of Pliocene–Pleistocene granites from the Larderello geothermal field (Tuscan Magmatic Province, Italy). Lithos, 20, 318–326. doi:10.1016/j.lithos.2004.09.002