Il laboratorio è dedicato alla preparazione di sezioni sottili di campioni di roccia per analisi al microscopio petrografico, di sezioni lucide per il SEM, sezioni lucidate da entrambe le parti per inclusioni fluide, sezioni sottili per analisi Ar-Ar in-situ con sonda laser. Preparati in resina epossidica e teflon per le analisi delle tracce di fissione su concentrati di minerali (apatite e zirconi) e vetri naturali. Si preparano anche le coppie campione di minerali e lastrina sottile di mica (detector esterno) per l'irraggiamento per il metodo delle tracce di fissione.

STRUMENTAZIONE

La strumentazione presente nel laboratorio consiste in:

  • Lampada UV per montaggio campioni
  • Troncatrice di precisione Struers Accutom
  • Troncatrice di precisione Remet
  • Levigatrice-pulitrice Struers Rotopol 21 con testa portacampioni PdM Force 20
  • Levigatrice-pulitrice Struers Rotopol 31 con testa portacampioni automatica Rotoforce 3
  • Levigatrice Struers DP-U2
  • Piastra riscaldante 600° Bicasa
  • Forno alte temperature MAB-FM76P
  • Microscopio petrografico Zeiss
  • Microscopio Leitz SM LUX

PERSONALE

Pio Norelli (Tecnico CNR - Responsabile Laboratorio)

CONTATTI

Telefono:

050 6212281 (Pio Norelli)
050 6212280 (Laboratorio)

E-mail:

pio.norelli(at)igg.cnr(dot)it

PUBBLICAZIONI SELEZIONATE

  • Preparazione e analisi delle ossidiane dell’Equador con il metodo delle tracce di fissione, 1° Congresso Società Brasiliana di Geofisica, Rio de Janeiro, 20/11/1989
  • Il metodo del detector esterno per la datazione dello zircone con il metodo delle tracce di fissione. Plinius n°13, 1995
  • Sistemi di misura di lunghezze al microscopio: un confronto, Plinius n° 15, 1996
  • Nuove età delle ossidiane di Lipari determinate con il metodo delle tracce di fissione, Geoitalia2003