Una mappa globale per identificare le aree idonee all'utilizzo dell’energia geotermica per la produzione elettrica

Nell'ambito di una collaborazione scientifica tra l'Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione "A. Faedo" (CNR-ISTI) e l'Istituto di Geoscienze e Georisorse (CNR-IGG), i ricercatori Gianpaolo Coro (CNR-ISTI) e Eugenio Trumpy (CNR-IGG) hanno realizzato la prima mappa globale, a risoluzione 50 km, di idoneità di un'area all'utilizzo dell’energia geotermica per la produzione elettrica. La mappa è stata realizzata mediante la combinazione di tecniche di analisi geospaziale e di intelligenza artificiale, dopo un'accurata selezione ed elaborazione di decine di parametri geologici, geofisici ed ambientali potenzialmente correlati alle aree in cui già si utilizza il calore nel sottosuolo per produrre corrente elettrica. Ogni 50 km, la mappa indica la probabilità che l'area sia idonea all'installazione di un impianto centrale ad alte prestazioni. L'affidabilità della mappa è stata valutata rispetto a circa 200 centrali nuove o pianificate in tutto il mondo, predicendone correttamente oltre il 92%. Il modello ha identificato le seguenti variabili come le più importanti per valutare l'idoneità geotermica di un sito: emissione di anidride carbonica, densità di terremoti, altitudine, flusso di calore, spessore dei sedimenti e temperatura dell'aria in superficie. La combinazione ottimale di queste variabili è stata appresa automaticamente dal modello di intelligenza artificiale sviluppato dai ricercatori ed è stata poi applicata per produrre la mappa.

I risultati sono stati pubblicati sull'autorevole rivista "Journal of Cleaner Production" (Elsevier). I dati e i processi utilizzati sono disponibili gratuitamente sulla piattaforma D4Science del CNR-ISTI, che promuove la scienza aperta e la ripetibilità degli esperimenti.

Riferimento bibliografico: G. Coro, E. Trumpy. Predicting geographical suitability of geothermal power plants. Journal of Cleaner Production. Volume 267, 2020, pp. 121874

Per informazioni contattare: Eugenio Trumpy, CNR-IGG (eugenio.trumpy(at)igg.cnr(dot)it).

Vedi anche: