Migrazione laterale del magma, un contributo dalla Modellizzazione Analogica

Un recente studio, pubblicato su Earth and Planetary Science Letters, evidenzia come la migrazione laterale del magma possa avere un ruolo importante nella costruzione dei sill complexes. I punti di contatto tra diverse intrusioni magmatiche possono infatti agire come canali per il passaggio del magma, che può percorrere lateralmente grandi distanze. Lo studio suggerisce come la deformazione superficiale associata alla messa in posto del magma possa non essere un indizio univoco per la ricostruzione delle aree di alimentazione, aprendo inoltre nuove prospettive per il monitoraggio dei vulcani attivi.

Riferimento bibliografico: Montanari, D., del Ventisette, C., Bonini M. (2020). Lateral magma migration through interconnected sills: Evidence from analogue modeling. Earth and Planetary Science Letters, Volume 551, 1 December 2020, DOI: https://doi.org/10.1016/j.epsl.2020.116568

Per informazioni: Domenico Montanari, IGG-CNR (domenico.montanari(at)cnr(dot)it).