Cambiamenti climatici e incendi boschivi

Nei prossimi decenni il rischio di incendi boschivi in area Mediterranea potrebbe aumentare a causa di condizioni climatiche più aride. È quanto conclude uno studio recente pubblicato sulla rivista Scientific Reports, nel quale un team che coinvolge l’Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR e le Università di Barcellona, di Lisbona e della California a Irvine ha sviluppato modelli matematici in grado di prevedere pericolosità ed estensione degli incendi boschivi.

In base all’analisi dei dati, questi modelli permettono di determinare relazioni empiriche ma quantitative fra variazioni delle condizioni di siccità e aree bruciate. Sebbene la maggior parte degli incendi sia innescata da attività umane, dolose e non, le condizioni climatiche estive influenzano infatti la propagazione e quindi l’estensione dell’incendio.

Riferimento bibliografico: Turco M., von Hardenberg J., AghaKouchak A., Llasat M. C., Provenzale A., Trigo R. M. (2017). On the key role of droughts in the dynamics of summer fires in Mediterranean Europe. Scientific Reports, 7: 81, 2017, DOI:10.1038/s41598-017-00116-9.

Comunicato stampa CNR:

www.cnr.it/it/comunicato-stampa/7571/piu-incendi-con-i-cambiamenti-climatici