Progetto Bilaterale ITALIA-TAIWAN

"Traccianti e indicatori geochimici per la valutazione di risorse geotermiche" è un progetto bilaterale tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche italiano ed il Ministero della Scienza e Tecnologia di Taiwan finanziato per 2 annni (2016-2017).

I traccianti geochimici (ioni, molecole o isotopi non interessati da reazioni chimiche secondarie una volta che entrano in un sistema geologico come un serbatoio geotermico e i geoindicatori (ioni, molecole o isotopi) partecipano a reazioni chimiche secondarie in condizioni chimico-fisiche controllate sono dei parametri utili che possono essere applicati con successo ad acque termali e gas liberi durante l'esplorazione geotermica per stimare: i) le caratteristiche geochimiche dei serbatoi geotermici e ii) le temperature di equilibrio e le condizioni redox. Lo scopo principale del presente progetto è quello di costruire un modello concettuale nell'area di Ilan (NE Taiwan), dove questo approccio geochimico-isotopico non è stato ancora applicato, sebbene indagini geofisiche e geochimiche preliminari hanno indicato in questa zona un sito favorevole per l'esplorazione geotermica. I concetti precedentemente espressi saranno applicati anche ad alcuni sistemi idrotermali: a) il sistema vulcanico attivo (caratterizzato da fumarole di medio-alta temperatura) e b) il complesso vulcanico estinto Vicano-Cimini poiché studi precedenti hanno classificato quest'area come un campo geotermico non ancora sfruttato.

Coordinatore italiano: Orlando Vaselli, IGG-CNR;
Coordinatore Taiwanese: Sheng-Rong Song, Department of Geosciences, National Taiwan University.

Partners: CNR (Italy) e MoST (Taiwan).